Adottato il nuovo standard Codex sui permeati di latte e siero in polvere

0
1294

La Federazione Internazionale dei Dairy (IDF) ha collaborato con il Codex Alimentarius alla realizzazione e diffusione di uno standard internazionale che specifica l’identità, la composizione, la sicurezza e la qualità dei permeati di latte in polvere come ingredienti alimentari. Tali polveri sono nuove sul mercato e sinora non esistevano definizioni di riferimento chiare. Questa situazione ha favorito pratiche commerciali scorrette e restrizioni all’importazione imposte da alcuni Paesi, che ora non avrebbero più ragione di esistere.

I permeati lattieri in polvere comprendono: la polvere di permeato di latte ottenuta dall’essiccazione del permeato di latte ricavato per ultrafiltrazione del latte; la polvere di permeato del siero ottenuta dall’essiccazione del permeato di siero ricavato rimuovendo con un processo meccanico le proteine del latte dal siero (escluso il siero di latte acido). Quando altri prodotti lattieri contenenti lattosio sono impiegati come materie prime, il prodotto in polvere sarà definito “permeato lattiero in polvere”.

Il nuovo standard verrà utilizzato in conformità a tutti gli standard esistenti e pertinenti del Codex. Il nuovo standard tiene conto delle disposizioni di cui al CODEX STAN 206 (General Standard for Use of Dairy Terms), dei principi generali di igiene alimentare (CAC/RCP 1-1969), del codice igienico del latte e dei prodotti lattiero-caseari (CAC/RCP 57-2004), dello standard inerente l’etichettatura degli alimenti preimballati (CODEX STAN 1-1985), lo standard relativo ai contaminanti e alle tossine in alimenti e mangimi (CODX STAN 193-1995) e a quello sugli additivi alimentari (CODEX STAN 192-1995.)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here