Aggiornamento mercati 18-3-2020

0
770

Nelle ultime 4 settimane hanno avuto andamento negativo le quotazioni UE-27 di burro (-1,3%, 350 €/100 kg, SMP (-5,0%, 242 €/100 kg) e WMP (1,3%, 296 €/100 kg) mentre quelle del cheddar sono stabili a +0,2% (305 €/100 kg). Nella settimana 11 rispetto alle 4 precedenti, i costi dei mangimi e dell’energia sono diminuiti dell’1,6% e 4,6%.

Per la quarta volta nel 2020, l’indice generale dei prezzi è diminuito del -3,9%. Nell’ultima asta (17/03) sono aumentati i prezzi di burro (+0,3%), cheddar (+2,6%), lattosio (+4,9%) mentre sono diminuiti quelli di SMP (-8,1%) e WMP (-4,2%). Fuori dall’UE, nelle ultime 2 settimane, significativa riduzione delle quotazioni di SMP e cheddar in Oceania ma rialzo di quelle del burro negli Stati Uniti. Pronunciato balzo in avanti per le esportazioni in volume UE+Regno Unito di burro, WMP e formaggi a gennaio 2020: +66%, +5% e +19% rispettivamente rispetto a gennaio 2019.

Nel primo mese dell’anno le esportazioni UE+Regno Unito di burro e formaggio sono aumentate negli Stati Uniti (+8% (2.876 t) e +46% (14.322 t) rispettivamente) e calate in Giappone (0% e -5% rispettivamente). Un clamoroso +149% ha registrato l’export caseario UE+Regno Unito in Ucraina a gennaio 2020. Una nota finale sul latte scremato in polvere: nel gennaio 2020 le esportazioni UE+Regno Unito sono calate in Cina (-26%) e aumentate in Nigeria (+25%).

Fonte: European Milk Market Observatory