Aggiornamento mercati 20-12-2023

2338

L’ultimo osservatorio UE sottolinea che il prezzo del latte crudo alla stalla guadagna il 2,0% in ottobre 2023 (44,3 c/kg); stima del prezzo per novembre: 44,56 c/kg (+0,6%).

Andamenti poco esaltanti per le quotazioni delle principali commodity lattiere UE, a eccezione del burro che su base mensile spunta un rialzo dell’1,3% a 542€/100 kg. Oscillano attorno allo zero, invece, nelle ultime 4 settimane i prezzi di SMP (261€/100 kg, -0,4%), WMP (368€/100 kg, +0,8%), cheddar (347€/100kg, +0,2%). Ripiega il latte spot italiano a 53,5c/kg (17.12.2023).

La settimana 50 (rispetto alle 4 precedenti) riserva buone nuove con un calo dei costi energetici e dell’alimentazione animale (-2,5%) e (-0,4%) rispettivamente.

All’ultima asta GDT (19.12.2023) l’indice generale dei prezzi risale del 2,3%, grazie a: AMF (+0,2%), burro (+9,9%), formaggio (+6,9%), WMP (+2,9%) e SMP (-1,3%).

Fonte: European Milk Market Observatory (MMO)