Aggiornamento mercati 26-1-2022

938

Nel periodo gen.–nov. 2021 le consegne di latte comunitario hanno perso lo 0,2%. Nello stesso periodo, la produzione dei diversi derivati lattieri ha avuto questi andamenti: burro (-2,3%), SMP (-5,6%), WMP (-10,6%), latte fermentato (-2,1%), latte concentrato (-1,8%), latte alimentare (-0,7%), formaggio (+2,1%) e panna (+2,7%).

Continuano i guadagni per le commodity lattiere UE. Nelle ultime 4 settimane, infatti, il burro si è apprezzato dell’1,6% (573 €/100 kg), l’SMP del 3,3% (344 €/100 kg), il WMP del 4,6% (431 €/100 kg), e infine il cheddar dello 0,3% (339 €/100 kg).

Nella settimana 3 rispetto alle 4 precedenti, si registra un rialzo dei costi tanto dell’alimentazione animale (+0,9%) quanto di quelli energetici (+6,2%).

Stabile il prezzo del latte spot italiano a 44 c/kg (23/1/2022).

Ora, l’Oceania è la più competitiva per burro e WMP, mentre l’UE lo è per SMP e cheddar.

Fonte: European Milk Market Observatory (MMO)