Aggiornamento mercati 31-8-2022

0
670

 

L’Osservatorio UE evidenzia lievi oscillazioni delle quotazioni delle principali commodity lattiere comunitarie nelle ultime 4 settimane con l’eccezione della polvere intera. Ma veniamo ai numeri: i prezzi UE del burro guadagnano lo 0,4% (716 €/100 kg) e
quelli del Cheddar poco più cioè lo 0,5% (468 €/100 kg). Le quotazioni dell’SMP invece perdono lo 0,5% (370 €/100 kg) ma, come già annunciato, è il WMP a svettare in negativo: -1,1%, a 484 €/100 kg.
Si rafforza il prezzo del latte spot italiano che chiude a 65,3 c/kg (28/8/2022).

Continuano le tensioni per il settore zootecnico nella settimana 34 rispetto alle 4 precedenti: i costi della razione zootecnica rimangono alti (-0,4%) e quelli energetici continuano a preoccupare (+1,1%).

Rallentano le consegne di latte UE nel primo semestre (-0,7%) anno su anno.

Rispetto ai primi sei mesi del 2021, nel primo semestre dell’anno in corso la produzione lattiera UE mostra rallentamenti: latte concentrato (-3,9%), burro (-2,6%), SMP (-3,8%), WMP (-3,2%), latte alimentare (-0,7%), latte fermentato (-1%) e formaggio (-1%). In controtendenza solo la produzione di panna: +1,7%.
Rispetto a giugno 2021, nel giugno 2022 la produzione neozelandese si è mantenuta stabile, quella statunitense mostra un rialzo (+0,2%) mentre l’australiana un calo consistente (-9,2%).

Fonte: European Milk Market Observatory (MMO)