Aggiornamento mercati 4-3-2020

0
241

Il primo European Milk Market Observatory di marzo evidenzia quotazioni in ribasso nelle ultime 4 settimane per diverse commodity lattiere dell’UE quali burro (-2,1%, 353 €/100 kg), SMP (-2,2%, 254 €/100 kg) e WMP (-1,4%, 300 €/100 kg). In controtendenza il cheddar che è riuscito a spuntare nel medesimo periodo un rialzo dello 0,4% portandosi a 305 €/100 kg. In discesa pure il prezzo del latte spot italiano fino a 36,3 c/kg (1° marzo 2020).

Si sono mantenuti stabili i costi per l’alimentazione animale mentre quelli energetici sono aumentati dello 0,4% nella settimana 9 rispetto alle 4 settimane precedenti.

Fuori dall’UE, nelle ultime 2 settimane, si è verificata negli Stati Uniti una significativa riduzione dei prezzi di SMP, cheddar e burro, prodotto quotato allo stesso livello di quello comunitario.

L’SMP statunitense è inoltre il più competitivo sul mercato globale.

Quanto alla produzione di latte, vi è stato un calo leggero (-0,5%) in Nuova Zelanda, tra giugno 2019 e gennaio 2020 rispetto alla precedente campagna, e uno più pronunciato (-3,7%) in Australia tra luglio 2019 e gennaio 2020 rispetto al 2018/19.

Nel gennaio 2020 la produzione di latte negli Stati Uniti è aumentata dello +0,9% rispetto al gennaio 2019.

GDT: l’indice generale dei prezzi è diminuito dell’1,2% (per la terza volta nel 2020). Sono aumentate le quotazioni di burro (+1,0%) e lattosio (+5,7%) e diminuite quelle di SMP (-3,2%), WMP (-0,5%) e cheddar (-4,7%) nell’ultima asta (3/03).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here