Aggiornamento mercati 6-1-2021

0
178

Prevalgono i segni meno nelle quotazioni lattiere di inizio anno comunicate dallo European Milk Market Observatory. Nelle ultime 4 settimane il prezzo del burro ha perso lo 0,5% (ora 337 €/100 kg, il WMP quasi il doppio (-0,9%, 271 €/100 kg) mentre il cheddar ha lasciato sul terreno l’1,1% (309 €/100 kg). +0,2% nelle ultime 4 settimane per la polvere scremata di latte, scambiata a 220 €/100 kg. Al ribasso anche le quotazioni del latte spot italiano che si attesta a 33,3 c/kg (3/1/2021).

Nella settimana 53 rispetto alle 4 precedenti, si segnala un rialzo dei costi sia dell’alimentazione animale (+1,8%) sia dell’energia (+7,8%).

Non va meglio per i prezzi dei derivati dairy statunitensi nelle ultime due settimane, con il WMP giù del 6,2%, il cheddar dello 0,3% e SMP dello 0,6%. Ma questo è sufficiente per rendere il cheddar, burro e SMP a stelle e strisce i più competitivi.

Ultima asta GDT (5/1/2021): l’indice generale dei prezzi ha guadagnato il 3,9%, con rialzi che riguardato tutte le commodity: lattosio (+7,4%), burro (+7,2%), cheddar (+5%), SMP (+4,1%), WMP (+3,1%).

Fonte: European Milk Market Observatory

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here