Aggiornamento mercati 6-4-2022

0
665

Secondo l’Osservatorio di questa settimana, a febbraio 2022 i prezzi UE del latte alla stalla hanno guadagnato l’1,9% rispetto al mese precedente, chiudendo a 42,6 €/100 kg. Nello stesso periodo analoga tendenza si è verificata negli USA (50,3 c/kg; +10,5%) al contrario della nuova Zelanda in cui il prezzo del latte è stato di 43,0 c/kg (-1,1%). Quanto alle quotazioni delle commodity lattiere UE nelle ultime 4 settimane il burro ha spuntato rialzi del 6,4% (662 €/100 kg), l’SMP del 5,6% (407 €/100 kg), il WMP del 6,8% (512 €/100 kg) e il cheddar 3,1% (380 €/100 kg).

Nella settimana 13 rispetto alle 4 precedenti, si segnala di nuovo un rialzo dei costi energertici (+6%) e della razione animale (+9%).

Guadagna terreno il prezzo del latte spot italiano scambiato a 50,0 c/kg (3/4/2022).

Gli USA sono i più competitivi per burro e SMP, l’Oceania lo è per il WMP, mentre la UE lo è per il cheddar.

Asta GDT (5 aprile 2022): burro (-0,6%), SMP (+1,0%), WMP (-1,5%), cheddar (2,7%); l’indice generale perde l’1,0%.

 

Fonte: European Milk Market Observatory (MMO)