Battuta d’arresto per i gelati Unilever nel 3° trimestre

263

 

I dati del terzo trimestre di Unilever mostrano una crescita delle vendite del 5,2%, con un + 5,8% a valore e un calo dello 0,6% a volume.

Debole il rialzo dei prezzi sottostanti considerando l’allentamento dell’inflazione.

Il fatturato in calo del 3,8% a 15,2 miliardi di euro, con -8,0% per i cambi valutari e -0,6% per le cessioni al netto delle acquisizioni.

Previsioni

Le stime del gruppo per il 2023 rimangono invariate. Il management continua a prevedere una crescita annuale delle vendite superiore al 5%, al di sopra del range pluriennale, con un rialzo moderato dei prezzi.

Si prevede un modesto miglioramento del margine operativo per l’intero anno, riflesso di un margine lordo più elevato e un maggiore investimento nei marchi.

Trimestre no per il business gelati

Le vendite di gelato hanno perso il 2,8%, con un calo dei volumi del 10,1%, a causa della contrazione dei consumi e delle condizioni meteorologiche sfavorevoli, soprattutto in Europa. Ciò è stato parzialmente compensato dalla crescita del listino che si è attestata a +8,2%.