Confezionare Grana Padano in flowpack

604
La flowpack automatica FM 300 di Ulma permette il confezionamento MAP di alimenti freschi

Il partner di Latteria Soresina per il confezionamento del Grana Padano è Ulma Packaging che ha fornito una macchina flowpack per confezionare i tagli di formaggio

“Latteria Soresina è una cooperativa che nasce nel 1900, dalla stretta collaborazione di alcuni soci che desiderano valorizzare al meglio la loro materia prima, che è il latte”, racconta il direttore tecnico D. Arpini, “fino a diventare oggi leader nella produzione di Grana Padano, co-leader nella produzione di provolone e sicuramente marchio riconosciuto nell’ambito di burro, panne, siero.

Il brand Latteria Soresina è presente sia nei canali della distribuzione tradizionale sia nella grande distribuzione, e raccoglie le esigenze del mercato: un taglio fresco che assomigli sempre di più a un prodotto di gastronomia”.

A seguito della forte richiesta da parte del mercato di un taglio fresco sempre più simile ai prodotti di gastronomia, Latteria Soresina decide di industrializzare dando vita a un progetto che prevede una linea composta da una serie di macchine, selezionate a livello europeo fra tutti i partner accreditati per collaborare alla realizzazione di tale progetto. La scelta è caduta su Ulma Packaging “grazie alle sue competenze e alla lista di referenze, in particolare per questa tipologia di prodotto”, spiega l’ingegner Arpini. “Ma anche perché ha il know-how necessario per trattare un prodotto delicato come il nostro, con un film molto sottile, che prevede anche una lavorazione particolare: due forature per far evacuare il gas o l’aria dalla confezione”.

Altri elementi importanti della lavorazione sono le saldature e il livello delle temperature di lavorazione, per i quali Ulma Packaging dà garanzie a Latteria Soresina, oltre alle dotazioni Industry 4.0. “A distanza di quasi un anno dalla messa in marcia della confezionatrice, posso confermare che le aspettative che avevamo in fase di progettazione sono state soddisfatte”, conferma l’ingegner Arpini.

Flowpack Industry 4.0

La soluzione di Ulma per Latteria Soresina è rappresentata da una confezionatrice flowpack FM 300, macchina dotata di flessibilità e alta capacità produttiva che utilizza un film Cryovac BDF per il packaging di un prodotto delicato come il Grana Padano, che prevede una lavorazione particolare. In fase di progettazione Latteria Soresina ha dato particolare attenzione alla sincronizzazione di tutta la linea, sia a monte sia a valle della stessa confezionatrice, e ha soprattutto sollecitato il team Ulma ad approfondire il tema dell’Industria 4.0 in modo tale da passare in modo automatico le ricette di produzione grazie al sistema HMI (human-machine interface).

Semplice e intuitivo, il sistema di interfaccia uomo-macchina di cui le macchine Ulma sono dotate permette di visualizzare tutte le informazioni da un’unica postazione per avere una panoramica della linea di confezionamento, visualizzare e gestire gli allarmi con rapidità. Controllare una linea completa tramite HMI permette di aumentare la produttività o adattarla alle singole esigenze, perché gli operatori possono apportare modifiche sullo schermo in modo rapido e facile e visualizzare tutti i dispositivi connessi dell’infrastruttura.

Confezionamento a tre saldature

Ulma FM 300 è una flowpack automatica per il confezionamento orizzontale in atmosfera modificata (MAP) di alimenti freschi come appunto il Grana Padano di Latteria Soresina. Utilizza una bobina di film per creare una confezione tipo cuscino a tre saldature: due trasversali e una longitudinale. La costruzione completamente inox, la struttura verticale, il grado di protezione contro l’umidità, la dotazione di parti facilmente smontabili per una profonda pulizia e igienizzazione, ne fanno una macchina ideale per il confezionamento di alimenti freschi e deperibili. Anche il nastro trasportatore è progettato per essere facilmente smontato per la pulizia e l’igienizzazione senza dover ricorrere all’utilizzo di utensili.

Il modello FM 300 è dotato di una testata di saldatura che include due motori indipendenti, conferendo flessibilità e la possibilità di ottenere saldature ermetiche in applicazioni MAP senza rinunciare a un elevato livello di produzione. I due motori sono sincronizzati e controllati attraverso un pc industriale che permette cambi formato semplici e veloci.

La regolazione della temperatura è indipendente per le differenti coppie di rotelle di saldatura longitudinale, così come per le pinze superiori e inferiori, ed è controllata mediante regolatori di temperatura integrati nello schermo della macchina. Il pannello di controllo, situato sopra un braccio mobile che facilita l’accesso, è dotato di un touch screen tramite il quale controllare i parametri della macchina.

L’introduzione frontale del portabobine, con sistema di pressione pneumatica, facilita il caricamento del film. Lo stampo estensibile è universale, per poter adattare il film ai differenti prodotti da confezionare. La possibilità di memorizzare automaticamente l’altezza del prodotto consente di regolare il sistema di saldatura longitudinale e il centro delle pinze di saldatura trasversale. Le funzioni “no prodotto-no busta” e “sicurezza del prodotto mal posizionato” sono standard nel modello FM 300.