Dal Parlamento UE l’invito a tagliare gli sprechi di cibo

1224

Nei Paesi Bassi si buttano 541 kg pro capite anno di alimenti mentre nella virtuosa Slovenia “solo” 72 kg. I dati riferiti all’UE mostrano che ogni anno prendono la via della pattumiera 88 milioni di tonnellate di cibo (173 kg pro capite). Queste statistiche non hanno lasciato indifferenti i parlamentari comunitari della commissione ambiente che, ribadendo ancora la gravità del fatto, hanno presentato alla Commissione alcune misure per dimezzare tali cifre entro il 2030. I deputati hanno invitato la Commissione europea a eliminare le attuali restrizioni in materia di donazioni di cibo e hanno sottolineato come occorra risolvere la confusione creata ai consumatori dalle dizioni riportate in etichetta “preferibilmente entro” e “da consumarsi entro il”.

Secondo l’eurodeputato Biljana Borzan «occorre affrontare quelle carenze della legislazione UE che sono di ostacolo alle donazioni alimentari. Abbiamo bisogno di aggiornare il sistema comune di imposizione dell’IVA per permettere esenzioni fiscali. Una legislazione “da buon samaritano” a livello UE potrebbe portare a maggiori volumi di cibo donato riducendo il suo spreco, senza compromettere gli attuali standard di sicurezza alimentare».