Distretti industriali Emilia-Romagna: luci e ombre per il dairy

419

Nei primi nove mesi del 2022 l’export dei distretti dell’Emilia-Romagna è stato pari a 15,7 miliardi di euro e ha registrato un aumento dell’11,6% rispetto allo stesso periodo del 2021 e del 18,5% rispetto ai primi nove mesi del 2019.

Nello specifico del terzo trimestre dell’anno l’export distrettuale regionale ha registrato un aumento tendenziale del 13,6%, facendo segnare il nono trimestre consecutivo di aumento.

Questo quanto emerge dal Monitor dei Distretti Industriali dell’Emilia-Romagna realizzato dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo.

Dei sette distretti dell’agro-alimentare monitorati, sei hanno raggiunto risultati positivi. Solo il Lattiero-caseario di Reggio Emilia presenta esportazioni in calo (-65 milioni di euro, corrispondenti a una contrazione del 30,3%). Il Lattiero-caseario Parmense ha invece registrato un aumento dell’export (+11,3%), anche rispetto ai livelli dei primi nove mesi 2019 (+21,5%).

Fonte: Intesa Sanpaolo