Economia alpestre: l’unione fa la forza

0
101

Gestire un alpeggio è un lavoro estremamente faticoso, ma farlo con successo è davvero un compito erculeo. La Svizzera conta quasi 6600 aziende alpestri, circa 1600 delle quali sono organizzate come alpeggi comunitari. Ciò significa che sono gestite collettivamente a opera di diversi alpigiani non imparentati tra loro.

I ricercatori svizzeri di Agroscope hanno studiato in modo più approfondito gli alpeggi comunitari in Svizzera tramite questionari. I 793 alpigiani che hanno aderito al sondaggio hanno risposto con un punteggio medio di 3,3 su una scala da 0 («successo molto scarso») a 6 («successo molto elevato») alla domanda relativa al loro profitto. Siccome tuttavia gli alpeggi comunitari non devono guardare solo al successo dell’alpeggio, ma anche al successo dei singoli membri e al loro benessere sociale, le domande poste riguardavano anche questi due aspetti. In questo caso la media era maggiore, rispettivamente di 3,6 e 4,0.

Un prezzo del latte più elevato per le aziende alpestri di successo

L’elevato successo economico si può vedere nel prezzo del latte che l’alpeggio paga ai propri agricoltori. Il prezzo di 81 centesimi al litro è nettamente superiore ai 65 centesimi solitamente pagati nel settore.

La valutazione ha inoltre chiarito come sia possibile intervenire attivamente sul successo economico o sociale. Gli alpeggi comunitari che lavorano deliberatamente in modo orientato al profitto hanno ottenuto risultati migliori in termini di profitto. Al contrario, il successo sociale è stato migliore per gli alpeggi che hanno dato valore all’unità, all’autodeterminazione e alla tradizione.

Il turismo e la forma del Comune come fattori determinanti

La diversità degli alpeggi comunitari in termini organizzativi è immane. Da un lato, era evidente come il successo economico degli alpeggi gestiti da Comuni politici fosse superiore alla media. Gli alpeggi dei patriziati hanno registrato un successo economico inferiore alla media. Dall’altro, gli alpeggi dediti non solo all’agricoltura, ma anche al turismo hanno ottenuto risultati migliori per tutte le dimensioni del successo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here