Guida FDA sui trattamenti termici

0
450

La Food and Drug Administration ha diffuso una guida per aiutare i produttori alimentari a determinare e a realizzare un adeguato trattamento termico degli alimenti al fine di evitare la presenza in essi di agenti patogeni. Il documento rappresenta il sesto capitolo del vademecum messo a punto dall’ente americano per aiutare le aziende a conformarsi alla Preventive Controls for Human Food rule nel quadro del Food Safety Modernization Act (FSMA). La regola è in vigore dal settembre 2016 per le grandi aziende, e lo sarà dal 18 settembre 2017 per le imprese con meno di 500 dipendenti. Le PMI, con un fatturato medio annuo di $1 milioni, vi si dovranno conformare entro il 18 settembre 2018. Il nuovo capitolo “Hazard Analysis and Risk-Based Preventive Controls for Human Food” spiega come secondo la FDA i produttori di alimenti dovrebbero studiare e convalidare i trattamenti termici. All’uopo, la guida riporta esempi che illustrano come monitorare il processo per verificare che un trattamento sia correttamente applicato all’alimento e quali siano le eventuali azioni correttive da apportare. Il nuovo capitolo della guida è valido per tutte le aziende del settore lattiero-caseario, e ben si integra con quello diffuso a inizio mese specificamente dedicato al confezionamento asettico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here