La BEI supporta la piattaforma B2C CrowdFarming

257

Nel contesto del programma InvestEU la Banca europea per gli investimenti (BEI) ha concesso un prestito di 15 milioni di euro a CrowdFarming, piattaforma che consente agli agricoltori europei di vendere online direttamente ai consumatori finali. Il finanziamento della BEI contribuirà a: potenziare le attività di ricerca, sviluppo e innovazione (RSI) del player; migliorare il mercato digitale; e sviluppare strumenti a supporto di pratiche agricole sostenibili in Europa e una catena di approvvigionamento alimentare più sostenibile ed equa.

 

La spagnola CrowdFarming conta attualmente più di 300 produttori agricoli provenienti da 13 Paesi europei (Italia inclusa) che vendono B2C. In questo innovativo sistema dal produttore al consumatore, gli agricoltori stabiliscono i prezzi. E i clienti ricevono cibo fresco, biologico e di stagione direttamente dalle fattorie a casa loro.

CrowdFarming fornisce ai produttori il sito web, la logistica, il servizio clienti, la formazione e il supporto al marketing. La selezione è curata da agronomi che garantiscono l’applicazione dei più elevati standard di sostenibilità, qualità e produzione. Per entrare nel circuito, le aziende devono praticare l’agricoltura biologica o intendono farlo.

Il sostegno della BEI contribuirà inoltre a creare circa 200 posti di lavoro diretti: nel periodo di investimento (2023-2026) sarà necessario assumere, tra gli altri, ingegneri, specialisti dell’agricoltura e della logistica.

Il progetto sosterrà la transizione verde e digitale dell’Europa ed è in linea con la strategia Farm to Fork.