L’innovazione nella tradizione

0
449

Da oltre 70 anni, Dalmine LS è un punto di riferimento nel mercato delle soluzioni di stoccaggio.

Pierluigi Vigotti e Marco Bocchi, commerciali della squadra dedicata, presentano FormDal, scalera per il comparto grana frutto di anni di ricerca e sviluppo.

Quali sono gli elementi caratterizzanti di FormDal?
Per valorizzare e mantenere la qualità dei formaggi grana, unici al mondo, è importante rispettare il delicato rapporto tra umidità, temperatura, distribuzione omogenea dell’aria per garantirne l’ottima stagionatura. Integrando queste considerazioni, abbiamo sviluppato una scalera con caratteristiche rigorosamente conformi alle normative sismiche. Zincata a caldo Sendzimir, garantisce una lunga durata nel tempo. La mensola è posizionata sull’asse centrale delle colonne, per evitare sia il carico laterale sulle stesse sia l’interferenza tra le forme vicine alla colonna e le mensole laterali. La controventatura verticale consente di ridurre lo spazio strutturale a vantaggio della larghezza dei corridoi. Essendo sempre più diffusi i sistemi di climatizzazione dall’alto, la colonna di FormDal può convogliare l’aria lavorata dalla UTA diventando parte integrante nella climatizzazione. Questi sono gli elementi chiave del successo della scalera, come dimostrano i posti forma (1.300.000) realizzati in soli quattro anni.

Quali sono i vantaggi di un magazzino automatico per lo stoccaggio di grana e parmigiano?
È importante sottolineare che le tecnologie impiegate devono rispettare le peculiarità del prodotto e il contesto in cui operano. Il nostro approccio è proporre soluzioni tecnologiche che migliorano i processi e apportano benefici nella gestione di movimentazione, tempi ciclo, tracciabilità di ogni forma fin dalla sua entrata nel magazzino, nel rispetto della sicurezza degli operatori. Siamo convinti che la sfida del futuro si giocherà tra il rispetto e il mantenimento delle migliori tradizioni proprie del prodotto e l’implementazione di diversi livelli di automazione attraverso tecnologie che renderanno più efficienti e sicure le attività all’interno del magazzino.

Possiamo fare un esempio pratico?
Un esempio significativo è la realizzazione del primo impianto completamente automatico presso Zanetti. Il progetto di cui Guido Zanetti è stato promotore si è concretizzato con la realizzazione di un impianto multi-profondita per lo stoccaggio di 180.000 forme. Distribuite su miniscalere da 32 ciascuna, le forme vengono spazzolate automaticamente grazie all’impiego di robot antropomorfi. L’impianto – sviluppato in collaborazione con Diego Nardi, tecnico commerciale di Elten Italia, e Claudio Fedi, esperto nella progettazione di macchine per la logistica di magazzino – utilizza un sistema informatico che identifica
e traccia le forme fin dall’ingresso in magazzino. Inoltre, uno scanner a raggi X analizza continuamente le forme e le suddivide per qualità. Il magazzino Zanetti è un punto di riferimento importante per chi desidera approfondire le nuove opportunità offerte. Ora è in corso la realizzazione del secondo magazzino completamente automatico di cui vi parleremo tra qualche mese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here