Oltre 45.000 partecipanti a Forme Cult

210

L’ottava edizione di FORME, la manifestazione made in Bergamo dedicata al formaggio, si è conclusa con oltre 45.000 partecipanti che hanno preso parte al ricco palinsesto di eventi in programma. Titolo di quest’anno “FORME CULT”, per evidenziare il valore emblematico della manifestazione che è diventata un vero e proprio “cult event”, oltre che un omaggio a Bergamo e Brescia nominate Capitale Italiana della Cultura 2023.

Nei 25 Cheese Labs, organizzati presso quattro location storiche in Bergamo Alta hanno preso parte oltre 800 persone. Molto apprezzato dai partecipanti il fatto che le masterclass siano state guidate per la prima volta dai più autorevoli e pluripremiati professionisti del settore: produttori, stagionatori, affinatori e formaggiai, oltre a tanti produttori di vino. Hanno reso questa ottava edizione di FORME ancora più internazionale le degustazioni di formaggi europei: dal Cheddar del Regno Unito, ai formaggi di capra e di vacca dall’Ucraina, fino ai grandi formaggi spagnoli, passando per produttori francesi e svizzeri.

Successo anche per un’altra novità di questa edizione di FORME: l’inedito “Circolo della Gastronomia Creativa Italiana” ha visto la presenza di tantissimi visitatori e appassionati che hanno acquistato, ma anche gustato presso lo street food allestito nei giardini del Circolino i prodotti enogastronomici tipici delle Città Creative Italiane Unesco per la Gastronomia Alba, Bergamo e Parma.

Molto apprezzato anche l’angolo della letteratura dedicata alla gastronomia di montagna.

Non meno interessanti i convegni, le tavole rotonde e i momenti didattici.

Una burrata vince il concorso caseario

Di grande impatto il Concorso internazionale “Stupore ed Emozione”, organizzato in collaborazione con la Delegazione di Bergamo di ONAF giunto alla sua quinta edizione con l’obiettivo di valorizzare il ruolo fondamentale dei casari nella produzione di formaggio. La Burrata del caseificio Delizia ha vinto per la categoria “Il Casaro d’Oro”, premio per formaggi affinati/stagionati e freschi di latte vaccino, caprino, ovino, bufalino e misto e yogurt bianco.

Per la sezione “Oltre il formaggio”, premio dedicato ai migliori prodotti caseari elaborati e yogurt aromatizzati, si è aggiudicato il primo posto il Queso de oveja artesano curado en miel y oregano 15 meses di Quesos Artesanos Villarejo.

Premiati anche il miglior formaggio prodotto nei territori delle Città Creative Unesco: il Parmigiano Reggiano DOP di Sola Bruna 72 mesi del Caseificio Gennari Sergio & figli, mentre per il miglior formaggio prodotto nei territori delle città del formaggio ONAF trionfa il Roccaverano DOP di La Masca.

 

L’organizzazione di FORME conferma la nona edizione della manifestazione dedicata alla valorizzazione e promozione nazionale e internazionale, sia dello straordinario territorio orobico, sia dell’intero comparto lattiero-caseario italiano per l’autunno 2024.