Ricerca di ocratossina A in formaggi stagionati

0
1163

IPEGRA047GK18

Lo studio riporta un metodo cromatografico abbinato alla spettrometria di massa semplice e affidabile, per la determinazione di ocratossina A in formaggi a pasta dura. Il metodo si basa su una semplice estrazione con una soluzione di acetonitrile:acqua (84:16, v/v) acidificata con il 2,5% di acido acetico. Dopo una fase di sgrassatura con n-esano, l’estratto è direttamente analizzato mediante LC-MS/MS senza ulteriori fasi di clean-up. Il metodo ha presentato buona linearità e specificità, ed è validato nell’intervallo 1-16 mg/kg, con un recupero medio complessivo del 93,75% e coefficiente di variazione del 3,42% (CV).

Le prestazioni analitiche sono risultate soddisfacenti anche in termini di sensibilità (limite di quantificazione = 1 mg/kg) e, anche se non sono stati istituiti limiti di legge per il formaggio, questo valore è coerente con le tolleranze stabilite per altri alimenti regolamentati. Si riportano i risultati preliminari ottenuti su 40 campioni commerciali.

Bibliografia

di A. Biancardi et al., Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia-Romagna e Univ. di Parma (p. 632-640); International Journal of Food Science and Nutrition, vol. 64, n. 5 (2013)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here