Associazione tra consumo di formaggio e pressione sanguigna

Il consumo di formaggio ricco in peptidi ACE inibitori, quale il formaggio norvegese Gamalost, è associato a una riduzione della pressione sanguigna?

Studi epidemiologici e clinici hanno dimostrato che i peptidi inibenti l’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE), derivati da prodotti lattiero-caseari, possono diminuire la pressione sanguigna. Il Gamalost, un formaggio tradizionale norvegese, è particolarmente ricco di questi peptidi. Lo studio ha valutato se la frequenza di assunzione del Gamalost possa risultare associata all’andamento della pressione sanguigna in un campione di popolazione norvegese. La pressione arteriosa e altre misure cliniche, compresi i fattori della sindrome metabolica, sono state ottenute da 168 partecipanti alla sperimentazione che hanno completato un questionario sulle abitudini alimentari e altri fattori relativi alla salute. L’assunzione di Gamalost è risultata inversamente associata alla pressione sistolica, con una riduzione della pressione sistolica di 0,72mmHg a ogni aumento in unità di assunzione settimanale previo aggiustamento per sesso, età, istruzione, circonferenza vita, l’attività fisica, abitudine al fumo e l’assunzione di latticini. I risultati di questo studio indicano che il consumo di Gamalost (o altri alimenti ricchi di ACE-inibizione peptidi) può ridurre la pressione sanguigna.
Bibliografia
R. Nilsen et al., Norwegian Univ. of Life Sciences e  Oslo Univ. Hospital (p. 2662-2668)Journal of Dairy Science, vol. 97, n. 5 (2014)

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2017 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151