Cheddar prodotto in loco per conquistare gli USA

white-cheddar-smArla e Dairy Farmers of America (DFA) hanno deciso di creare una joint venture che prevede la costruzione di un piccolo caseificio negli Stati Uniti destinato alla produzione di cheddar. Alla loro prima collaborazione, le due cooperative intendono esplorare la possibilità di costruire standard di qualità premium nella categoria cheddar, nel più grande mercato dei formaggi al mondo. Sebbene un terzo del formaggio acquistato dagli americani sia cheddar, sono pochi i marchi sul tale mercato che utilizzano latte della più alta qualità possibile, privo di ormoni della crescita o ingredienti artificiali. A ciò si aggiungano poi le basse quote di importazione del cheddar negli USA. Pertanto le due coop hanno optato per una produzione locale a base di latte americano.

Entrando nello specifico, la joint venture prevede la costruzione di uno stabilimento nell’area occidentale dello stato di New York vicino alle otto aziende che gli forniranno all’anno 70.000 tonnellate di latte crudo di qualità. L’investimento congiunto è di 58 milioni di dollari (53 milioni di euro), di cui il 20% appannaggio di Arla (11,6 milioni di dollari o 10,3 milioni di euro), il 70% di DFA e il rimanente 10% degli otto conferenti lattieri. La costruzione dello stabilimento inizierà quest’autunno per assicurare l’operatività nell’autunno 2017.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Il Latte © 2016 Tutti i diritti riservati

© 2014 Tecniche Nuove Spa • Tutti i diritti riservati. Sede legale: Via Eritrea 21 - 20157 Milano.
Capitale sociale: 5.000.000 euro interamente versati. Codice fiscale, Partita Iva e Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 00753480151