Buone pratiche igieniche contro lo sviluppo di sporiformi

0
264

Identificazione delle pratiche di gestione in caseificio associate con la presenza di psicrotolleranti sporiformi in latte di massa

di S.N. Masiello et al., Cornell Univ. (p. 4083-4096)

Per identificare le buone pratiche di gestione associate a diversi livelli di sporiformi nel latte crudo, sono stai raccolti campioni di latte da cisterna provenienti da 99 aziende lattiero-casearie dello Stato di New York alle quali stato consegnato un questionario su gestione e salute della mandria. I campioni di latte pastorizzato (80 °C per 12 min) sono stati successivamente analizzati per numero più probabile e per le conte di sporiformi il giorno della pastorizzazione (SP) e dopo uno stoccaggio refrigerato (6 °C) per 7, 14 e 21 giorni dopo la SP. Le pratiche di gestione sono state analizzate in associazione con le conte di sporiformi e la conta in cellule somatiche dei latti in cisterna, individuando una forte associazione tra le pratiche di gestione e l’aumento in cisterna della conta in cellule somatiche, all’uso del test per le mastiti California o al lavaggio delle mammelle in sala di mungitura. Cambiamenti delle pratiche di gestione associati alla pulizia della vacca possono garantire una più lunga durata e una maggiore qualità del latte liquido pastorizzato.
Bibliografia
Journal of Dairy Science, vol. 97, n. 7 (2014)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here