Emmi: crescita organica +3,5% nel 2023

218

In un contesto di mercato sempre difficile, lo scorso anno la crescita organica del gruppo svizzero Emmi ha spuntato un +3,5%. Al netto degli effetti negativi valutari e delle acquisizioni, nel 2023 il fatturato annuo è aumentato dello 0,3% a 4.242,4 milioni di franchi.

In un contesto di mercato ancora difficile e in parte con una forte inflazione, Emmi ha leggermente aumentato il suo fatturato annuo nel 2023 a 4.242,4 milioni di franchi (nel 2022 erano 4.230,0 milioni di franchi). Questo aumento delle vendite dello 0,3% è imputabile a una crescita organica del 3,5%, a un effetto negativo sia valutario (2,2%) sia per le acquisizioni (1,0% a causa della cessione di Gläserne Molkerei ad agosto).

Emmi ha ottenuto una crescita in linea con le sue priorità strategiche, con mercati come Cile, Messico, Brasile e Spagna che hanno sovraperformato. Anche nicchie strategiche quali Emmi Caffè Latte e i dessert premium si sono rivelate negli Stati Uniti motori di crescita.

Le vendite in Europa

in milioni CHFVendite
2023
Vendite
2022
Differenza
2023/2022
Effetto
acquisizione
Effetto
valutario
Crescita
organica
Prodotti freschi362.9371.8-2.4%-1.2%-3.7%2.5%
Formaggio124.4138.5-10.2%-0.4%-3.2%-6.6%
Derivati lattieri55.896.8-42.4%-38.4%-1.9%-2.1%
Formaggi freschi46.343.27.4%-3.6%11.0%
Polveri/concentrati35.339.8-11.6%-0.3%-3.0%-8.3%
Altri prodotti/servizi36.740.3-8.9%-0.3%-3.1%-5.5%
Totale661.4730.4-9.5%-5.8%-3.3%-0.4%

La divisione Europa ha registrato un fatturato di 661,4 milioni di franchi (anno precedente: 730,4 milioni di franchi). Hanno inciso negativamente sia la vendita di Gläserne Molkerei (rilevata nel 2016), sia gli effetti valutari. Al netto di ciò, si è registrato un leggero calo organico delle vendite pari allo 0,4%, di poco inferiore alle aspettative. L’esportazione di formaggio svizzero, soprattutto verso la Germania e i Paesi Bassi, ha frenato le vendite. Questo a causa del rallentamento della domanda causato da prezzi e tassi di cambio.

Inoltre, le incertezze economiche, le elevate scorte presso i distributori e la mancanza di disponibilità di materie prime hanno avuto un impatto negativo sulle vendite di latte in polvere di capra nei Paesi Bassi. Buoni invece i risultati di Emmi Caffè Latte e del formaggio fresco di capra olandese. In rialzo le vendite di dessert italiani freddi premium nel settore della ristorazione.