Estate positiva per il Bitto

302

La 116^ edizione della Mostra del Bitto è stata l’occasione per il Consorzio di tutela formaggi Valtellina Casera e Bitto (CTCB) di fare il punto sulla stagione estiva appena conclusa.

“Una stagione alquanto positiva, quella 2023 – afferma il presidente del CTCB, Marco Deghi – che ha coinvolto nel carico degli alpeggi quasi 50 produttori di Bitto, circa 3000 bovine da latte, oltre 300 capre e 10 stagionatori. Attualmente stimiamo una produzione di circa 16mila forme, che dovranno passare i controlli di qualità previsti da disciplinare prima di essere marchiate. Si tratta chiaramente di dati provvisori, anche in considerazione del fatto che lo scarico definitivo degli alpeggi per alcuni è avvenuto meno di 2 settimane fa”.

Sostanzialmente stabile la produzione del Valtellina Casera. “Nel 1° semestre 2023 le forme marchiate si attestano a 102.560, in lieve flessione, nell’ordine dell’1%, sullo stesso periodo 2022. Non siamo preoccupati. Considerando che nel periodo autunnale le vendite sono sempre più sostenute, si conta di chiudere l’anno con risultati positivi sia per la produzione che per le vendite”.