In rialzo le previsioni di export di Parmigiano Reggiano negli USA

1271

«Nell’ambito del Fancy Food Show di New York (vetrina mondiale delle eccellenze agroalimentari) – ha dichiarato il direttore del Consorzio, Riccardo Deserti – abbiamo riscontrato una grande attenzione da parte delle catene distributive, tanto che a fine 2016 prevediamo un’ulteriore crescita delle esportazioni verso gli Usa per almeno 25.000 forme, con un incremento superiore al 10%. Lo stesso interesse riguarda anche il programma lanciato dal Consorzio per la formazione del personale dei punti vendita, le cui competenze nel taglio, nella presentazione e nel confezionamento si stanno rivelando un fattore vincente per promuovere le vendite. Queste azioni nelle catene distributive sono state pensate e impostate anche come uno dei più efficaci strumenti di contrasto alle imitazioni e al fenomeno dell’Italian sounding, che con l’uso di richiami al nostro Paese lascia intendere ingannevolmente (e vale per il 67% dei consumatori statunitensi) che tanti prodotti negli Usa o altrove provengano dall’Italia, che è simbolo di eccellenze Dop».