Pompe centrifughe sicure e versatili

0
704

Come quelle prodotte da Fristam, che sono in grado di trasferire latte e derivati (yogurt, burro, formaggi fusi, cagliate, panna) garantendo l’igiene e il rispetto delle caratteristiche organolettiche

Pompe centrifughe Fristam FPH per alte pressioni, ideali per osmosi inversa e ultrafiltrazione
Pompe centrifughe Fristam FPH per alte pressioni, ideali per osmosi inversa e ultrafiltrazione

Conosciuta in tutto il mondo per le sue pompe centrifughe e a lobi sanitarie per l’industria di processo e trasformazione, Fristam fa dell’igiene e della sicurezza alimentare il suo punto d’onore. Forte del suo turnover complessivo di oltre 80M di euro, negli ultimi anni ha deciso di ristrutturare e rafforzare la presenza sul mercato italiano, decidendo di non collaborare più con i rivenditori ma di seguire direttamente sia i clienti sia gli utilizzatori finali. In tal modo è in grado di fornire prodotti in alcuni casi unici con qualità e performance elevate, mantenendosi commercialmente competitiva con tutti i più comuni produttori di pompe.

Basso consumo energetico e lunga resistenza all’usura caratterizzano le pompe centrifughe FP
Basso consumo energetico e lunga resistenza all’usura caratterizzano le pompe centrifughe FP

Dal 1931 a oggi

«La prima pompa interamente costruita in acciaio inossidabile per l’industria lattiero-casearia l’abbiamo realizzata nel 1931 – esordisce Matteo Forlenza, area sales manager Italia. – Da allora abbiamo progettato un’infinità di modelli, seguendo le evoluzioni del mercato e le esigenze della clientela, senza mai dimenticare i tre pilastri che formano il nostro dna: qualità, flessibilità, innovazione».

Dal momento che i liquidi alimentari e le materie prime viaggiano lungo il percorso previsto dal processo produttivo grazie alle pompe sanitarie, scegliere quelle ad hoc rispetto al prodotto trattato è indispensabile ai fini della qualità e della produttività. Soprattutto in un settore così attendo all’igiene come quello lattiero-caseario! Ideali sono quelle realizzate in acciaio inossidabile, preferibilmente Aisi 316 e 316L, e quelle che consentono la totale ispezione delle parti a contatto con il prodotto. Le superfici lisce sono un altro elemento fondamentale, così come l’assenza di punti di deposito dei residui, per consentire una facile pulizia e garantire appunto l’igiene.

Assieme al corpo e al motore, le giranti compongono la pompa
Assieme al corpo e al motore, le giranti compongono la pompa

Pompe centrifughe inox

«La scelta della pompa deve essere fatta in funzione della viscosità del prodotto e della sua portata – prosegue l’ingegner Forlenza. – Le nostre pompe centrifughe, per esempio, sono declinate in molteplici modelli, per poter trattare ogni liquido, qualsiasi sia la sua natura. Ideali per il settore lattiero-caseario, le centrifughe sono in grado di sfruttare l’accelerazione fornita al liquido convertendo l’energia cinetica in pressione. Sono formate da tre parti: girante, corpo pompa e motore, con tenute meccaniche di materiali diversi in base al prodotto pompato».

Il modello FP è completamente forgiato o prodotto da microfusioni d’acciaio inox. «Non vi è alcuna parte derivante dallo stampaggio – sottolinea Forlenza – cosa che garantisce le prestazioni e la durata delle nostre pompe per decenni. Abbiamo installato pompe ormai in uso da oltre 35 anni: una resistenza all’usura che consente ai nostri clienti di sostituire solo le parti di ricambio». La particolare struttura della girante favorisce il trattamento delicato del prodotto, anche nel caso contenga pezzi in sospensione. Il basso consumo energetico non va a discapito dell’efficienza. Disponibile in quattordici diverse misure, la serie FP offre le seguenti caratteristiche tecniche: pressione fino a 25 bar, pressione di scarico fino a 15 bar, portata fino a 550 m3/h, viscosità fino a 800 mPa s.

Pompe per ultrafiltrazione

Le pompe centrifughe per alte pressioni in aspirazione FPH sono utilizzate nei processi di osmosi inversa e ultrafiltrazione, al posto delle pompe multistadio che non sono igieniche né sanitarie. Si tratta di pompe centrifughe con una girante aperta, da installare in serie per raggiungere le pressioni necessarie al processo. La seconda, terza e/o quarta pompa non solo devono garantire un’ottima prevalenza, ma ricevono il liquido in aspirazione a una pressione che aumenta a mano a mano. «Fristam è leader di mercato per questa tipologia di pompe – spiega Forlenza – anche perché è l’unica in grado di fornire pompe che riescono a ricevere pressioni fino a 80 bar in aspirazione».

Evoluzione del modello FP, la pompa FPH è disponibile in nove misure con le seguenti caratteristiche: pressione fino a 80 bar, pressione di scarico 13 bar, portata fino a 550 m3/h, viscosità fino a 800 mPa s. Il particolare design consente di adattare la pompa a diversi processi e applicazioni, rendendole adatte ai processi CIP e SIP.

Pompe autoadescanti e a lobi

Le pompe a lobo FL75L sono ideali per prodotti delicati (cagliata) o con pezzi all’interno (yogurt alla frutta)
Le pompe a lobo FL75L sono ideali per prodotti delicati (cagliata) o con pezzi all’interno (yogurt alla frutta)

Ultima novità introdotta da Fristam sul mercato sono le pompe centrifughe completamente autoadescanti. Permettono di unire le performance e i rendimenti di una pompa centrifuga a girante aperta con il vantaggio di essere completamente autoadescanti, quindi in grado di gestire anche i prodotti gassosi, come accade nei processi CIP Return o nelle fasi di svuotamento delle cisterne. «Il risparmio energetico che si ottiene con l’utilizzo di queste pompe è impressionante – dice Forlenza. – Per esempio su installazioni dove una pompa autoadescante necessita di un motore da 18,5 kW, il nostro modello FPC riesce a effettuare lo stesso processo con solo 11 kW, cioè la metà circa. Si tratta di performance di alto livello. Ma siamo talmente sicuri della nostra tecnologia da permettere ai clienti di testarle per due/tre settimane senza impegno, confermandone l’acquisto solo a completa soddisfazione». Ideali per trasferire prodotti a bassa e media viscosità, le pompe FPC sono realizzate in acciaio inox Aisi 316L, con tenute a scelta tra FKM, Epdm, NBR (materiali alternativi sempre disponibili a richiesta).

Le pompe Fristam FPC completamente autoadescanti sono ideali per trattare prodotti a bassa e media viscosità
Le pompe Fristam FPC completamente autoadescanti sono ideali per trattare prodotti a bassa e media viscosità

Per soddisfare le più svariate esigenze dell’industria lattiero-casearia Fristam propone anche pompe a lobi, progettate e costruite in diverse tipologie. Il modello a singola lama, per esempio, è in grado di trasportare prodotti con grosse parti solide all’interno, con dimensioni di 5-6 cm. Le pompe a doppia lama sono specifiche per prodotti delicati come la cagliata o contenenti parti solide all’interno (yogurt con pezzi di frutta). Le trilobo elicoidali, di design esclusivo Fristam, entrano in campo quando oltre a pompare il prodotto vi è la necessità di eseguire il processo CIP con la stessa pompa.

Le trilobo elicoidali FL3 permettono di pompare il prodotto e il processo CIP con la stessa pompa
Le trilobo elicoidali FL3 permettono di pompare il prodotto e il processo CIP con la stessa pompa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here